Governo, premier non si faccia scudo tensioni debito -Urso (Fli)

martedì 30 novembre 2010 13:36
 

ROMA, 30 novembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non deve approfittare della situazione economica europea e delle tensioni sul debito italiano per andare avanti con il suo governo, perché il Fli glielo impedirebbe.

Lo ha detto oggi il finiano Adolfo Urso, ex viceministro allo Sviluppo economico.

"Lo spread tra i titoli italiani e tedeschi al di sopra di 210 punti base desta preoccupazione, certo, ma Berlusconi non può farsi scudo di questa situazione per lasciare tutto com'è, perché noi voteremo la sfiducia", ha detto Urso, a margine dei lavori della Camera.

"Il 13 e il 14 dicembre il premier dovrebbe andare alle Camere e, preso atto della nuova situazione, rinunciare al voto e andare dal Capo dello Stato a dimettersi, per ottenere un nuovo incarico e formare un governo alllargato a Fli e Udc", ha detto Urso.

"Questa è la cosa ragionevole che potrebbe fare", ha aggiunto.