Scudo, rimpatrio giuridico per emersioni "complicate" - Entrate

lunedì 29 novembre 2010 18:54
 

ROMA, 29 novembre (Reuters) - Se ci sono cause oggettive che impediscono di concludere il rimpatrio fisico entro il termine del 31 dicembre 2010, l'evasore che ha aderito allo scudo fiscale può procedere anche attraverso il rimpatrio giuridico.

Lo chiarisce in una circolare diffusa oggi l'Agenzia delle entrate aggiungendo che l'operazione deve chiudersi sempre entro fine anno la stessa fiduciaria a cui è stata presentata la dichiarazione di emersione.

Tra le cause che possono giustificare il ricorso al rimpatrio giuridico (con il quale i capitali restano fisicamente all'estero), l'Agenzia cita i "contenziosi con i gestori esteri o le difficoltà legate al disinvestimento e alla liquidazione delle attività".