PORTAFOGLI - Fine anno volatile, equity scommessa 2011-Carmignac

lunedì 29 novembre 2010 10:59
 

* Per 2011 overweight corporate ma non più investment grade

* In sovrappeso bancari Cina, India, Brasile

* Attese inflazionistiche rendono prudenti su duration

MILANO, 29 novembre (Reuters) - L'azionario sarà l'investimento preferito di Carmignac Gestion l'anno prossimo: aziende che macinano utili e disponibilità di credito promettono bene, infatti, per l'anno borsistico 2011.

Ma "in prossimità della fine dell'anno ci aspettiamo un certo livello di volatilità sia sui mercati azionari che obbligazionari", ha sottolineato Eric Le Coz, membro del comitato di investimento della casa francese.

Nel 2011, inoltre, Carmignac Gestion lascerà intatto il sovrappeso sulle emissioni societarie: i corporate bond continuano infatti a beneficiare dei minori rischi di default e della riduzione dei differenziali con i titoli di stato in un contesto di bassi tassi di interesse a breve. Tuttavia "il potenziale di riduzione degli spread sui bond investment grade sta diventando limitato, quindi ci stiamo concentrando più su 'high yield' di buona qualità e rating compresi fra BB e BBB", ha precisato Le Coz.

OCCASIONI IN INDUSTRIA ESTRATTIVA USA

Carmignac Gestion, che a fine settembre gestiva 50 miliardi di euro, attualmente sovrappesa sia le borse che i bond dei mercati emergenti, puntando soprattutto sui bancari di Cina, India e Brasile "che stanno beneficiando dell'aumento delle esigenze dei consumatori a mano a mano che migliora il loro tenore di vita", ha detto Le Coz. Istituti come ICICI Bank (ICBK.BO: Quotazione), seconda maggiore banca indiana, e China Construction Bank (0939.HK: Quotazione) "si stanno avvantaggiando in particolare della crescita degli impieghi, che non è limitata solo al settore immobiliare".   Continua...