November 29, 2010 / 9:00 AM / 7 years ago

SCHEDA- Zona euro studia meccanismo permanente risoluzione crisi

5 IN. DI LETTURA

BRUXELLES, 29 novembre (Reuters) - I ministri delle Finanze della zona euro hanno raggiunto ieri un accordo sulla creazione di un Meccanismo europeo di stabilizzazione (Mes) - un meccanismo permamente per la risoluzione di eventuali crisi del debito sovrano nell'area euro - a partire da metà 2013.

I colloqui sul Mes, che in ultima analisi prevede un coinvolgimento degli obbligazionisti privati nei costi di una ristrutturazione di un debito sovrano, avrebbero dovuto inizialmente svolgersi a metà dicembre. Tuttavia, i timori per la situazione attuale, con l'attenzione dei mercati puntata su Portogallo e Spagna dopo i salvataggi di Grecia e Irlanda, hanno covinto i rappresentanti della zona euro ad anticipare le trattative in modo da fornire elementi di certezza ai mercati.

Di seguito alcuni dei dettagli sull'accordo sul Mes diffusi ieri:

Di Cosa Si Tratta?

Il Mes si baserà sull'attuale European Financial Stability Facility (Efsf) che eroga finanziamenti - accompagnati da condizioni stringenti - ai paesi che non riescono a finanziarsi sui mercati.

QUANDO ENTRERÀ IN FUNZIONE?

Il meccanismo inizierebbe a funzionare solo dal primo luglio 2013. Nel 2016 Commissione europea e Banca centrale europea dovrebbero valutare l'efficacia complessiva del meccanismo.

COME FUNZIONERÀ?

Tutte le nuove emissioni collocate nell'area euro dal primo luglio 2013 recheranno una clausola di azione collettiva (Cac) che consentirà a una data maggioranza di obbligazionisti di prevalere rispetto a eventuali minoranze nella decisione su un accordo di ristrutturazione del debito con uno Stato sovrano.

La Francia ha fatto sapere che la maggioranza richiesta dovrebbe aggirarsi sul 75-80% degli obbligazionisti perché si raggiunga un accordo. Le Cac replicherebbero in sostanza clausole che già esistono negli Stati Uniti o in Gran Bretagna.

Come Verranno Affrontate Crisi Differenti?

Il meccanismo differenzierà tra crisi di liquidità e di solvibilità:

CRISI DI LIQUIDITÀ:

In una situazione in cui un governo dell'area euro è solvente ma si trova ad affrontare temporanee difficoltà di liquidità, Commissione Ue, Banca centrale europea e Fondo monetario effettuerebbero un'analisi di sostenibilità del debito. Sulla base di quest'analisi gli investitori privati sarebbero incoraggiati a mantenere la propria esposizione al debito di quel Paese. L'Unione europea offrirebbe sostegno alla liquidità di quello Stato senza obbligo alcuno per il settore privato.

CRISI DI SOLVIBILITÀ:

Se la crisi di liquidità diventa una crisi di solvibilità, si dovrà negoziare caso per caso per raggiungere un accordo con i creditori. Non ci sarebbero soluzioni automatiche. Il paese in difficoltà dovrebbe concordare con i creditori un ampio piano di ristrutturazione mentre il Mes offrirebbe assistenza finanziaria.

CHE FORMA ASSUMERÀ IL COINVOLGIMENTO DEL SETTORE PRIVATO?

Su questo si deciderà caso per caso, in linea con le politiche dell'Fmi. Le varie opzioni prevedono che agli investitori privati possa essere chiesto di dare l'assenso a una moratoria sul rimborso del debito, o un rinvio nei pagamenti di interessi o anche svalutazioni sul valore degli interessi o addirittura del capitale dovuto dai governi.

I principi sottostanti le ristrutturazioni e il sostegno offerto dovrebbero essere gli stessi del Fondo monetario internazionale e tutti i creditori verrebbero trattati allo stesso modo.

CHE DIMENSIONE AVRÀ IL FONDO DI SOSTEGNO?

La dotazione del Mes in termini di miliardi di euro non è stata ancora decisa ma il ministro delle Finanze belga Didier Reynders ha detto che le risorse dovranno essere superiori agli attuali 440 miliardi dell'Efsf.

Il Mes funzionerebbe allo stesso modo dell'Efsf: raccoglierebbe fondi sui mercati con la garanzia dei governi dell'area euro. Nessuna risorsa pubblica verrebbe conferita in maniera preventiva.

Quale Sarebbe Lo Status Dei Prestiti Mes?

I prestiti Mes avrebbero uno status preferenziale per quanto riguarda il rimborso, risultando subordinati solo ai prestiti dell'Fmi.

COME SI LAVORERÀ ALLE BASI LEGALI DEL MES?

Le modifiche ai trattati Ue, necessarie per creare il Mes, verranno discusse in dicembre dai leader Ue.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below