Btp misti, spread sale per tutti periferici ma Italia tiene

venerdì 26 novembre 2010 12:41
 

 MILANO, 26 novembre (Reuters) - Andamento misto per i titoli
di stato italiani che, in un contesto di generalizzata debolezza
del debito periferico, sembrano confermare il loro 'status
speciale' continuando a comportarsi sostanzialmente da
'semi-core'.
 I differenziali dei decennali di Irlanda, Portogallo e
Spagna rispetto alla loro controparte tedesca sono molto alti
oggi, con lo spread spagnolo che ha aggiornato oggi il suo
massimo dall'introduzione dell'euro oltre i 265 punti base.
 Ai massimi anche il differenziale irlandese, balzato a 691
punti base su ipotesi di stampa su una possibile
ristrutturazione dei bond di Dublino.
 "L'Italia regge, guadagnando in spread rispetto agli altri
periferici che sono maggiormente sotto attacco. Chiaramente la
sensazione su tutte le periferie è molto negativa, e questo in
qualche modo lambisce anche l'Italia, che però si conferma
differente, mantenendosi piuttosto lontana dai massimi toccati
qualche settimana fa in termini di spread" dice un trader. 
 La migliore performance dell'Italia si riflette
sull'ampliamento degli spread con gli altri periferici. 
 "Basta guardare alla Spagna, solo qualche seduta fa lo
spread Spagna/Italia era a 40 punti base mentre adesso si muove
oltre gli 80" osserva il trader.
 Il Financial Times Deutschland di oggi riportava che la
maggior parte dei paesi della zona euro e la Bce stanno
spingendo Lisbona a richiedere un piano di salvataggio dal Fondo
d'emergenza europeo, notizia smentita poi dalla Commissione
europea, che nega di essere al corrente di alcuna pressione sul
paese e dichiara di ritenere che Lisbona abbia preso i
provvedimenti adeguati a far fronte ai problemi dei conti
pubblici. L'indiscrezione è stata bollata come falsa anche dal
presidente dell'esecutivo Ue, Jose Manuel Barroso, e dal governo
tedesco.
 "Se nel fine settimana verrà meglio definito il piano di
salvataggio dell'Irlanda con una certa chiarezza sul
consolidamento del settore bancario, dovrebbe tornare una
maggiore serenità" dice il trader.
 Attorno alle 12,10 lo spread fra i tassi dei decennali
italiano è tedesco secondo le quotazioni Tradeweb si muove in
area 180 punti base, piuttosto lontano dal massimo di 191
toccato lo scorso novembre.
 
=========================== 12,10 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      127,81  (+0,51) 
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      113,10  (-0,05) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT     98,94  (-0,04)      2,546%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT    95,16  (+0,02)      4,386%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    98,63  (+0,07)      5,153%
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        --                 27
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        --                157
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       173                163
-livelli minimo/massimo           157,3-178,9       157,4-171,9
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      180                175
-livelli minimo/massimo           173,0-186,0       166,0-179,1
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7        --                192 
BTP 2/10 ANNI                         184,0              183,6 
BTP 10/30 ANNI                         76,7               79,7 
===============================================================