November 25, 2010 / 4:23 PM / 7 years ago

PUNTO 1- Banche, più severi prossimi stress test 2011 - fonte

3 IN. DI LETTURA

(Aggiunge altri dettagli da terzo paragrafo, commenti analisti, background)

BRUXELLES, 25 novembre (Reuters) - I prossimi stress test sulle banche europee saranno effettuati tra febbraio e giugno 2011 e saranno più severi.

Lo riferisce una fonte Ue aggiungendo che la Commissione Ue sta spingendo per ampliare l'indagine sullo stato di salute finanziario delle banche includendo anche un controllo sui livelli di liquidità, ma l'ipotesi sta incontrando la resistenza delle singole autorità di controllo dei sistemi bancari nazionali.

"La Commissione europea sta mettendo pressione sul Cebs per includere la liquidità bancaria nella prossima serie di stress test... ma la maggioranza dei supervisori nazionali non è d'accordo e la sta bloccando", dice la fonte.

Relativamente ai nuovi criteri allo studio si sta discutendo inoltre sull'ipotesi di introdurre un controllo sull'esposizione delle banche al mercato immobiliare e una metodologia più stringente per verificare l'esposizione verso i bond governativi.

Una portavoce del commisario Ue al Mercato Interno Michel Barnier ha confermato che i test sarano effettuati annualmente.

"Stiamo lavorando con il Cebs sulla metodologia per i test che saranno condotti l'anno prossimo con un calendario che stiamo mettendo a punto insieme", dice la portavoce spiegando che la nuova autorità europea sulle banche, un organo con più ampi che sostituirà il Cebs a gennaio, sarà la responsabile dei nuovi test.

La crisi irlandese e il crollo delle banche del paese ha messo sotto accusa l'attendibilità degli stress test condotti a livello europeo lo scorso luglio su 91 banche.

L'obiettivo era di valutare i livelli patrimoniali degli istituti bancari e di verificare la capacità di tenuta in diversi scenari di crisi, analizzando anche l'esposizione al debito sovrano. Solamente nove banche non hanno superato il test e tra queste non figura alcuna banca irlandese.

"Dal momento che nessuna banca irlandese è stata bocciata, gli investitori sono riluttanti a fidarsi delle affermazioni secondo cui le banche portoghesi e spagnole sono diverse, come i politici vogliono farci credere", hanno scritto in un report gli analisti di Societe Generale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below