Lucchini, nuova proposta a banche su rinegoziazione debito

mercoledì 24 novembre 2010 15:44
 

MILANO, 24 novembre (Reuters) - Lucchini, tramite l'advisor Lazard, ha inviato alle banche creditrici una nuova proposta di rinegoziazione del debito.

Una prima proposta, ricorda un comunicato del gruppo che fa capo alla russa Severstal CHMFq.L, era stata consegnata agli istituti il 6 settembre scorso. La nuova stesura "tiene conto delle osservazioni e dei rilievi ricevuti nelle scorse settimane".

La nota di Lucchini parla di proposta "migliorativa" e "fortemente sostenuta dagli azionisti". La bozza "mantiene l'impianto della proposta originaria, che prevedeva nuove scadenze dei rimborsi, l'iniezione di liquidità da parte degli azionisti e la conversione di parte dei crediti in azioni Lucchini".

Marcello Calcagni, amministratore delegato di Lucchini, dice nella nota di ritenere la nuova proposta "sensibilmente" avvicinata alle richieste delle banche.