Btp deboli in seduta nervosa, in calo anche Bund, pesa asta

mercoledì 24 novembre 2010 12:19
 

 MILANO, 24 novembre (Reuters) - Giornata molto nervosa sul
mercato dei titoli di stato europei, con un inizio all'insegna
della pesantezza per tutti i periferici, inclusa l'Italia. I
'non-core' hanno poi recuperato sull'intervento di alcune banche
centrali che avrebbero acquistato i titoli dei paesi in maggiore
difficoltà. 
 "L'avvio è stato all'insegna dell'allargamento degli spread,
poi si è visto un rientro anche legato alle voci che alcune
banche centrali avrebbero comprato titoli di stato dei paesi in
maggiore difficoltà" dice una trader. "Non è ufficiale quali
siano, ma è chiaro che si tratta di bond irlandesi e iberici.
Nessuno pensa che abbiano comprato Italia, anche se il recupero
dei periferici sostiene anche i Btp". 
 Il mercato resta tuttavia molto volatile per via del
dominante nervosismo.
 "Si assiste a cambiamenti molto repentini, tutto può
cambiare da un momento all'altro" dice la trader.
 
 PRESSIONE SI SPOSTA SU PENISOLA IBERICA
 Dopo la Spagna ieri, oggi anche il differenziale fra i
rendimenti dei decennali portoghese e tedesco ha toccato oggi il
massimo dall'introduzione dell'euro, con i periferici sotto una
crescente pressione dopo il downgrade dell'Irlanda. Lo spread
Portogallo/Germania si è spinto fino a 481 punti base
PT10YT=TWEB DE10YT=TWEB dai 450 di ieri in chiusura. 
 "La paura nell'obbligazionario si sta adesso concentrando
sulla penisola iberica" ha detto Philip Shaw, capo economista di
Investec. 
 
 PRESSIONE SU BUND 
 Anche la Germania si mostra sotto pressione, con un'apertura
in calo su prese di profitto dopo i recenti rally, dopo un'Ifo
che ha sopreso al rialzo e soprattutto dopo un'asta che ha
appesantito il comparto del dieci anni. 
 "L'asta del decennale non è stata un granché, con un
bid-to-cover piuttosto povero rispetto alle aste precedenti"
osserva la trader.
 La Germania ha collocato stamane 4,8 mld nuovo Bund 2021 con
un tasso che comunque è sceso a 2,6% dal precedente 3,4% mentre
il bid-to-cover ha visto un calo a 1,2 da 1,4.
 
=========================== 12,10 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      128,54  (-0,34) 
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      113,74  (-0,47) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT     99,11  (-0,08)      2,457%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT    98,12  (-0,49)      4,281%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    99,00  (-1,03)      5,128%
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        23                 20
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       157                150
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       170                166
-livelli minimo/massimo           168,2-179,1       151,1-166,4
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      177                173
-livelli minimo/massimo           186,3-169,9       156,8-173,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       202                197 
BTP 2/10 ANNI                         182,4              180,3 
BTP 10/30 ANNI                         84,7               84,1 
===============================================================