Crisi, Portogallo non ha biosgno di aiuto - Van Rompuy (Ue)

martedì 23 novembre 2010 15:41
 

STOCCOLMA, 23 novembre (Reuters) - Il presidente dell'Unione europea Herman Van Rompuy ha dichiarato oggi di non vedere la necessità da parte del Portogallo di chiedere un aiuto economico, aggiungendo che le condizioni del paese lusitano sono assai differenti da quelle dell'Irlanda.

L'Ue e il Fondo Monetario Internazionale hanno concordato in linea di principio domenica un aiuto nei confronti dell'Irlanda attorno agli 80-90 miliardi di euro in prestiti, sperando di evitare che i problemi del debito si estendano ad altri paesi del blocco.

Nel corso di una visita nella capitale svedese, Van Rompuy ha detto che la situazione del Portogallo è totalmente diversa da quella irlandese, aggiungendo "non c'è alcun bisogno di aiuto per il Portogallo".

Il presidente Ue ha aggiunto che il deficit di bilancio del Portogallo è in diminuzione, la media dei rendimenti sul suo debito sono bassi, non è stato vittima di una bolla immobiliare e ha una forte crescita nelle esportazioni.