Finmeccanica, deputato Fli presenta interrogazione a Tremonti

martedì 23 novembre 2010 13:00
 

ROMA, 23 novembre (Reuters) - Il deputato del Fli, Aldo Di Biagio, ha presentato una interrogazione al ministro dell'Economia Giulio Tremonti affiché riferisca sulle inchieste in corso sul gruppo Finmeccanica SIFI.MI, società controllata dal Tesoro.

"Chiedo al ministro Tremonti, in quanto maggiore azionista Finmeccanica, in che modo intende intervenire al fine di porre chiarezza nelle dinamiche di gestione degli affari e dell'organizzazione del Gruppo da parte del corpo manageriale, e quali iniziative intende intraprendere al fine di monitorare - all'indomani della molteplicità di inchieste che negli ultimi anni hanno coinvolto il Gruppo - la gestione da parte di ciascuno dei dirigenti delle società afferenti al gruppo", si legge in una nota del deputato futurista.

"Il servizio di Report, sull'inchiesta della Procura di Roma sul gruppo e sui suoi legami d'affari con la Digint, e sull'esistenza di presunti fondi neri rappresenta un dato allarmante che merita l'attenzione delle istituzioni per fare chiarezza sulla gestione da parte dei manager del gruppo", spiega la nota riferendosi alla trasmissione Rai che domenica scorsa si è occupata del caso Finmeccanica.

Ieri mattina, il presidente della società della difesa, Pierfrancesco Guargaglini, ha smentito che Finmeccanica abbia fondi neri.

La procura di Roma sta conducendo indagini su una presunta operazione di riciclaggio che ha coinvolto un ex consulente di Finmeccanica, Lorenzo Cola, e l'imprenditore Gennaro Mokbel. Mokbel è accusato di aver investito 8 milioni di euro, di provenienza illecita, per acquistare una partecipazione nella Digint, società di cui è socia Finmeccanica.

"Sotto la lente anche i rapporti con Enav - su cui nei mesi scorsi è stata aperta un'indagine su presunti falsi bilanci - per un probabile giro di forniture con annesse sovrafatturazioni una panoplia di indagini e legami su cui appare opportuno che le autorità approfondiscano adeguatamente", aggiunge Di Biagio.