Irlanda, l'Italia non coinvolta nei prestiti bilaterali - fonte

martedì 23 novembre 2010 12:23
 

ROMA, 23 novemvbre (Reuters) - L'Italia non sarà coinvolta in prestiti bilaterali a favore dell'Irlanda, ha confermato oggi una fonte del Tesoro.

"Interverrà l'European financial stability facility (Efsf), il Fondo monetario internazionale e ci saranno prestiti bilaterali come quello del Regno Unito ma l'Italia non parteciperà", ha detto la fonte a Reuters.

L'Irlanda ha chiesto domenica un piano di salvataggio internazionale per affrontare la sua crisi bancaria e di bilancio. I ministri delle Finanze dell'Ue hanno detto che l'Irlanda riceverà aiuti sia dall'Efsf che è garantito da 440 miliardi di euro di garanzie dei governi della zona euro sia dall'European financial stability mechanism (Efsm) che può prestare fino a 60 miliardi.

Gran Bretagna e Svezia, che non appartengono alla zona euro, hanno detto di essere pronti a considerare l'offerta di prestiti bilaterali.