Btp misto, deboli contro Bund ma meglio di altri periferici

martedì 23 novembre 2010 13:04
 

 MILANO, 23 novembre (Reuters) - Andamento misto per i
benchmark italiano che tuttavia ampliano in termini di spread
con i corrispettivi tedeschi. Un ampliamento che è comunque poca
cosa rispetto a quanto stanno mostrando gli altri periferici 
 "L'effetto recupero sulle notizie irlandesi del week-end si
era dissolto già nella seconda metà della seduta di ieri e
stamattina si prosegue in quella direzione" dice un trader.
 
 ITALIA, STORIA NE FA UN 'SEMI-CORE'
 Aumenta quindi il premio richiesto per investire in titoli
di stato dei paesi periferici rispetto al debito tedesco con il
mercato preoccupato delle ricadute dell'incertezza politica
sulle finanze pubbliche irlandesi. Ma l'Italia, in qualche modo
"tiene".
 "Stamattina i periferici fanno male, ma l'Italia tiene, si
comporta in maniera diversa, possiamo dire che ha uno status di
'semi-core' alla luce del suo passato. Negli ultimi dieci anni
il paese è riuscito a gestire bene le sue finanze anche in
situazioni di crescita limitata o pressoché nulla" dice il
trader.
 Dublino ha davanti due settimane nervose, in cui il governo
dovrà fare i conti con le barricate dell'opposizione contro la
manovra di austerità su cui si fonda il salvataggio
plurimiliardario Ue/IMF. 
 "Dal momento che questa incertezza politica mette a rischio
il piano di bilancio quadriennale, non sta decisamente aiutando
il mercato a guardare avanti", ha osservato Michael Leister,
strategist di WestLB.  
 Il differenziale Italia/Germania si attesta attorno alle
12,30 in area 158 punti base, secondo gli schermi Reuters, da
150 di ieri in chiusura. Secondo le quotazioni tradeweb invece
lo spread è a 162 punti base dopo un massimo di 165 e da 157 di
ieri sera.
 Ieri il Tesoro ha annunciato le aste di lunedì prossimo e la
cancellazione delle aste di metà dicembre. In occasione
dell'asta del 29 novembre saranno posti in vendita la terza
tranche Btp 1-11-2013 e la settima tranche Btp 1-3-2021. Sono
state invece cancellate l'asta Btpei prevista per il giorno 26
novembre e le aste a medio-lungo termine di metà dicembre. 
 "Che ci fosse la cancellazione delle aste di metà dicembre
c'era da aspettarselo, è una cosa piuttosto consueta che non ha
sorpreso il mercato" dice il trader. 
 "Quanto all'ammontare dei titoli in asta lunedì, mi aspetto
per i Btp size normali, nell'ordine di 5-6 miliardi". 
 
=========================== 12,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      128,36  (+0,42) 
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      114,39  (-0,23) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT*    99,27  (-0,12)      2,375%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT    98,88  (-0,24)      4,183%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   100,03  (+0,31)      5,059%
* quotazioni da schermi Reuters in assenza scambi su Mts
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        20                 20
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       140                130
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       158                150
-livelli minimo/massimo           151,1-158,4       141,2-153,7
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      164                157
-livelli minimo/massimo           156,8-164,8       147,7-165,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       191                187 
BTP 2/10 ANNI                          --                181,3 
BTP 10/30 ANNI                         87,6               92,9 
===============================================================