Irlanda richiede salvataggio, Ue e Fmi sostengono richiesta

lunedì 22 novembre 2010 07:53
 

DUBLINO, 22 novembre (Reuters) - Il governo irlandese ha ieri deciso di seguire la raccomandazione del suo ministro delle Finanze e richiedere un salvataggio internazionale, in modo da sostenere le banche del paese e assicurare un meno caro finanziamento pubblico.

La Ue e l'Fmi hanno acconsentito all'aiuto, per un ammontare totale stimato fra gli 80 e i 90 miliardi di euro. Le autorità sperano che questo possa stabilizzare i mercati finanziari che hanno venduto debito irlandese e perso fiducia anche in altri paesi periferici della zona euro, in particolare Portogallo e Spagna.

Il ministro delle Finanze irlandese Brian Lenihan si era detto certo ieri che il piano quadriennale di austerità convincerà i finanziatori. I dettagli del progranna verrano annunciati nei prossimi giorni. Il piano dovrebbe contenere nuove imposte di proprietà come tagli al settore pubblico e ai servizi. I ministri delle Finanze del G7 hanno ben accolto la richiesta di aiuto di Dublino.