Treasuries Usa estendono calo dopo indice Fed Filadelfia

giovedì 18 novembre 2010 16:22
 

NEW YORK, 18 novembre (Reuters) - I titoli di Stato Usa hanno esteso la loro flessione sulla piazza americana. L'indice Fed di Filadelfia si è andato ad aggiungere all'ottimismo che circonda la missione Ue-Fmi in Irlanda, che già aveva risvegliato l'appetito verso asset più rischiosi e ridotto di conseguenza l'attrattiva dei Treasuries come beni rifugio.

L'indice Fed è salito a novembre a 22,5 da 1,0 di ottobre, ben oltre le attese, toccando il massimo da dicembre 2009.

"Il mercato dei Treasuries è sotto una modesta pressione con l'azionario globale rimbalzato dai recenti minimi dopo le notizie che l'Irlanda è vicina a un accordo di salvataggio con l'Ue e il Fondo monetario internazionale", ha detto David Ader, a capo del government bond strategy per Crt Capital Group a Stamford, nel Connecticut.

"I continui problemi del debito irlandese di recente hanno pesato sulla fiducia in Europa e le prospettive di [...] una soluzione hanno trovato una calda accoglienza", ha aggiunto.

I dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione diffusi alle 14,30 sono stati in linea con le attese e non hanno avuto un particolare impatto sui prezzi dei bond.

"Basandosi sulla media mobile a quattro settimane, la creazione mensile di posti di lavoro dovrebbe essere a 130.000, forse addiritura a 140.000", ha detto John Canally, investment strategist per Lpl Financial a Boston.

"E' un passo nella direzione giusta, ma non basta affinché la Fed lasci perdere l'allentamento quantitativo", ha aggiunto.

Intorno alle 16,10 il titolo a due anni US2YT=RR cede 1/32 con rendimento salito allo 0,5163%, il decennale US10YT=RR scivola di 14/32 al 2,9355%, e il trentennale US30YT=RR perde 13/32 al 4,3135%.