PUNTO 1-Fiat, Cgil chiede tavolo governo. Fiom pronta a sciopero

giovedì 18 novembre 2010 15:45
 

(cambia titolo e lead, aggiunge dichiarazioni)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 18 novembre (Reuters) - La Cgil vuole che il governo apra un tavolo a palazzo Chigi su Fiat FIA.MI nel quale si affronti il problema del futuro dell'azienda in Italia e in mancanza di risposte è pronta ad appoggiare la proposta di sciopero della Fiom.

Lo ha annunciato il segretario generale del sindacato di Corso Italia, Susanna Camusso, anticipando quello che chiederà stasera al ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, nell'incontro previsto a via Veneto con i leader di Cgil, Cisl e Uil.

Stamani i metalmeccanici della Fiom-Cgil hanno proposto iniziative di mobilitazione e sciopero dei lavoratori Fiat entro gennaio, in caso di un esito negativo del confronto con il governo.

FIAT QUESTIONE NAZIONALE, AD SI RASSEGNI A SINDACATI

In un intervento davanti ai delegati Fiat di Fiom, Camusso ha ricordato che se il governo si è appellato all'italianità per conservare la nuova Alitalia in mani italiane, lo stesso discorso vale per Fiat.

"E' altrettanto rilevante mantenere una azienda italiana che produce auto", ha detto riferendosi alla possibilità che con il tempo "la testa" di Fiat si sposti negli Stati Uniti.   Continua...