Giappone, governo taglia prospettive su consumi privati

giovedì 18 novembre 2010 11:41
 

TOKYO, 18 novembre (Reuters) - Per la prima volta in quasi due anni il governo giapponese ha tagliato le proprie prospettive sul consumo privato nel paese e ha abbassato la sua valutazione sulla produzione industriale per il secondo mese consecutivo dopo che le misure di stimolo hanno perso il loro effetto e la domanda estera si è raffreddata.

Il governo ha inoltre riaffermato la convinzione che l'economia è in una fase di stasi nonostante i dati di questa settimana abbiano mostrano una sorprendente forte crescita nel terzo trimestre sulla scia di un aumento della spesa per i consumi.

Gran parte di quella spinta proviene tuttavia da fattori occasionali, quali ad esempio acquisti di auto in vista della scadenza degli incentivi a settembre o di sigarette in attesa di un rialzo delle imposte sui tabacchi, mentre molti economisti si aspettano che l'economia si fermi o addirittura si contragga nei prossimi due trimestri

"Mentre i consumi privati sono in ripresa, ci sono anche alcuni segnali di debolezza", sostiene il governo nipponico i nel rapporto mensile pubblicato oggi e nel quale rivede al ribasso la propria 'view' sui consumi per la prima volta da febbraio 2009.

"La produzione industriale sta calando ultimamente", aggiunge il rapporto.

Il governo continua ad avvertire dei rischi che l'economia potrebbe essere depressa da un rallentamento dell'economia globale e dalla volatilità dei corsi azionari e dei tassi di cambio.