Italia a rischio per alto debito,serve responsabilità-Napolitano

mercoledì 17 novembre 2010 11:48
 

ROMA, 17 novembre (Reuters) - Le turbolenze finanziarie che stanno colpendo alcuni paesi europei mettono a rischio un Paese come l'Italia che ha un alto debito pubblico. Anche per questo la politica deve mostrarsi responsabile e la decisione di anteporre il via libera della legge di stabilità al dibattito sul futuro del governo va in questa direzione.

Lo ha detto stamani il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo aver concordato ieri sera con i presidenti di Camera e Senato che la nuova finanziaria deve essere varata entro il 10 dicembre per poi votare le mozioni su governo, una di sostegno e una di sfiducia, il 14 dicembre.

"Aver anticipato il dibatitto sulla legge di stabilita e di bilancio a quello politico è stato un segno di responsabilità avremo bisogno di altri atteggiamenti di responsabilità", ha detto Napolitano intervenendo alla cerimonia per la nomina dei nuovi cavalieri del lavoro.

"Persistono turbolenze finanziarie da cui possono derivare incognite per un paese con il nostro che ha un pesantissimo stock di debito. Abbiamo il dovere di fare fronte a questo vincolo che pesa tanto sul nostro bilancio", ha precisato il presidente.

"Nell'attuale fase della vita istituzionale comprenderete che a chi parla si impone il giusto riserbo", ha concluso.