Spread periferici allargano su incertezza Irlanda e Grecia

mercoledì 17 novembre 2010 10:54
 

LONDRA, 17 novembre (Reuters) - Spread in allargamento per il Btp e per tutti i titoli di stati periferici, in un mercato che vede ancora lontano un accordo europeo sul salvataggio dell'Irlanda.

A pesare sulla periferia, e contemporaneamente a spingere i Bund sui massimi di seduta, è anche la decisione dell'Austria di posporre a gennaio, rispetto alla scadenza prevista di dicembre, il pagamento della propria tranche di aiuti alla Grecia. Anche se dai commenti del ministro delle Finanze di Vienna non è emerso con chiarezza se si tratti di una decisione solo austriaca o di tutta l'Ue.

Alle 10,40, su piattaforma Tradeweb, lo spread tra Btp e Bund decennali IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB tratta in area 166 punti base, 6 in più di ieri, con un massimo toccato, poco prima, a 167 pb. Venerdì 12 lo spread italiano aveva raggiunto il massimo dall'introduzione dell'euro a quota 191.

Lo spread Spagna-Germania, sempre sul decennale EST10YT=TWEB DE10YT=TWEB, allarga di 7 pb a quota 207; quello portoghese PT10YT=TWEB DE10YT=TWEB di 9 a 440 pb; il differenziale irlandese IE10YT=TWEB DE10YT=TWEB tratta in area 595 pb, un decina in più di ieri.