16 novembre 2010 / 14:28 / 7 anni fa

RPT -Ue ascolti Irlanda, Grecia e Portogallo poi decida-Reynders

BRUXELLES, 16 novembre (Reuters) - I ministri finanziari della zona euro devono ascoltare quello che l'Irlanda e gli altri paesi a rischio della zona euro hanno da dire e poi decidere se occorrono aiuti finanziari. Lo ha detto il ministro delle Finanze belga Didier Reynders, appena prima dell'inizio della riunione odierna dell'Eurogruppo.

"Prima di tutto dobbiamo sentire i nostri colleghi irlandesi, così come quelli greci e portighesi, per sapere esattamente quale sia la situazione e poi vedremo se è necessario fare qualcosa" ha affermato Reynders, presidente di turno dell'Eurogruppo.

Alla domanda se l'eventuale intervento di salvataggio a favore dell'Irlanda debba essere diretto verso il settore bancario piuttosto che verso il governo - che non ha vincoli di finanziamento fino a metà del 2011 - il ministro belga ha risposto: "c'è qualche preoccupazione riguardo la situazione".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below