Regione Lazio, graduali progressi verso obiettivi conti -Moody's

martedì 16 novembre 2010 15:40
 

MILANO, 16 novembre (Reuters) - Il rating A2 assegnato da Moody's alla Regione Lazio - la più indebitata tra le regioni italiane - riflette da un lato gli sforzi di risanamento nella Sanità, la stretta sorveglianza e gli ampi fondi messi a disposizione dal governo, dall'altro invece tiene conto dei livelli di debito e liquidità e della rigidità della struttura di bilancio. In un aggiornamento annuale sulla situazione della Regione, che a fine 2009 aveva un debito di 10,6 miliardi di euro, Moody's riconosce "una graduale convergenza" verso gli obiettivi fissati dal piano di risanamento dei conti regionali, grazie a un aumento delle entrate affidato alle addizionali regionali e a uscite piatte.

La spina nel fianco della Regione, ricorda l'agenzia, è la Sanità, che pur avendo chiuso il 2009 con un deficit limitato a 110 milioni di euro, è gravata da uno squilibrio pregresso - emerso da un audit sui conti - di 1,6 miliardi.

"Per chiudere questo buco il Lazio dovrebbe ricevere dallo Stato dei fondi già individuati".