PUNTO 2 - Fli esce da governo. Fini e Schifani domani al Colle

lunedì 15 novembre 2010 18:41
 

* Berlusconi più debole ma non ancora obbligato a dimettersi

* Napolitano vede domani Fini e Schifani

* Confindustria chiede governo che governi

(aggiunge dichiarazioni Marcegaglia e Tremonti in paragrafi 10-11, incontro Bossi-Berlusconi par 12)

ROMA, 15 novembre (Reuters) - Futuro e Libertà ha ritirato stamani i propri rappresentanti dal governo, aprendo una ulteriore crepa nella tenuta dell'esecutivo di Silvio Berlusconi che sembra avere i giorni contati.

La mossa era stata preannunciata nei giorni scorsi dal presidente della Camera Gianfranco Fini che, dopo essere stato espulso dal Pdl da Berlusconi, spinge per un nuovo governo di centrodestra allargato all'Udc.

Escono dal governo in rappresentanza del Fli il ministro per le Politiche comunitarie, Andrea Ronchi, il vice ministro per il Commercio con l'Estero, Adolfo Urso, e i sottosegretari all'Ambiente, Roberto Menia, e alle Politiche agricole, Antonio Buonfiglio.

Anche l'Mpa di Raffaele Lombardo ha annunciato il ritiro del proprio sottosegretario alle Infrastrutture, Giuseppe Reina.   Continua...