Crisi, privati condividano costi rischio da 2013 - Germania

venerdì 12 novembre 2010 15:05
 

BERLINO, 12 novembre (Reuters) - Gli investitori privati che detengano in portafoglio titoli di Stato dei paesi euro devono partecipare a sottoscrivere i costi di un'eventuale crisi finanziaria a partire dal 2013, mentre fino ad allora hanno diritto a essere tutelati.

Lo dice il vice-cancelliere tedesco Guido Westerwelle.

Per il numero due di Angela Merkel è "imperativo" che i creditori privati condividano i costi di insolvenza una volta si chiuda - a metà 2013 - il meccanismo creato dall'Unione europea per la stabilità finanziaria della zona euro.

"Non possono continuare a pagare i contribuenti: chi trae profitto da tali investimenti deve essere coinvolto nel sostenere le spese legate al rischio" spiega alla stampa.