Btp rimbalzano da minimi ma mercato resta teso

martedì 9 novembre 2010 18:07
 

 MILANO, 9 novembre (Reuters) - I Btp si risollevano dai
minimi della mattinata e tornano a comprimere lo spread contro
Germania grazie a un rimbalzo pomeridiano che non muta però la
situazione di fondo del mercato, preoccupato dalle prospettive
per i debiti di Irlanda e Portogallo.
 "C'è stato un minimo di rimbalzo ma resta maretta sui vari
settori di curva. E' un momento particolare, il mercato è
nervoso, si vende con facilità e di fondo non c'è molta
liquidità in giro, per cui si registrano movimenti anche
violenti dello spread", spiega un trader.
 Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sulla
piattaforma Tradeweb è arrivato in mattinata a 171 punti base,
ai massimi da fine settembre, per poi rientrare con decisione
nel pomeriggio.
 Per il trader il rimbalzo pomeridiano dei periferici - cui
potrebbero aver contribuito gli acquisti delle banche centrali
secondo gli operatori - faciliterà il compito del Tesoro
italiano che domattina deve collocare Bot a 12 mesi per 5,5
miliardi, a fronte di sei miliardi in scadenza.
 "Non ritengo ci sia alcun rischio che un'asta del Tesoro
vada scoperta ma, certo, se si arriva all'asta in un mercato
agitato come quello di questa mattina bisognerà vedere i
rendimenti", commenta l'operatore.
 Anche il Portogallo, che resta nell'occhio del ciclone pur
avendo incassato l'approvazione del Parlamento alla legge
finanziaria per il 2011 la scorsa settimana, domani dovrà
misurarsi con un'emissione - l'ultima dell'anno - fino a 1,25
miliardi di titoli a scadenza 2016 e 2020.
 L'Irlanda non deve invece rivolgersi al mercato fino al
prossimo anno ma le divisioni politiche interne rischiano di
prolungare fino ad allora l'incertezza sulle sorti di un governo
fragile e alle prese con l'approvazione di misure durissime per
il bilancio pubblico.
 La mediazione del Commissario Ue Olli Rehn, oggi a Dublino
alla ricerca di un sostegno bipartisan alla Finanziaria, non
sembra aver sortito effetti e l'opposizione insiste su nuove
elezioni al più presto.
 A detta degli operatori non preoccupa invece per il momento
la fragilità della situazione politica italiana. La formazione
di Gianfranco Fini, che nei prossimi giorni valuterà se ritirare
o meno la delegazione di governo, ha assicurato oggi comunque
che terrà fede all'impegno di votare la legge di stabilità.
 Quella di intoppi all'iter della legge di bilancio è l'unica
eventualità che preoccuperebbe il mercato, spiega un analista
che comunque la definisce un'ipotesi remota.
 In serata il Tesoro ha annunciato per il prossimo 15
novembre un'operazione di concambio in cui offrirà il nuovo
CCTeu 2017 in cambio di Btp e Cct.
========================== 17,30 =========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      130,38  (-0,13)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      115,80  (+0,05) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    100,67  (+0,03)      2,088%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   100,58  (-0,07)      3,966% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   101,95  (-0,83)      4,933% 
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        19                 16
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       124                124
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       158                160
-livelli minimo/massimo           156,8-165,7       148,0-162,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      161                164
-livelli minimo/massimo           162,8-171,4       151,9-167,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       196                197
BTP 2/10 ANNI                         187,8              187,9 
BTP 10/30 ANNI                         96,7               91,6 
===============================================================