Treasuries Usa, 30 anni sale, altre scadenze restano indietro

martedì 9 novembre 2010 15:17
 

NEW YORK, 9 novembre (Reuters) - Per il secondo giorno consecutivo il Treasury trentennale sovraperforma le altre scadenze all'avvio degli scambi a New York.

"Sento che la drastica flessione di prezzo del 30 anni nel breve termine si è esaurita e il titolo si è ricongiunto al resto della curva", commenta in una nota William O'Donnell di RBS Securities a Stamford, Connecticut.

O'Donnell sottolinea che, dopo che la Federal Reserve mercoledì scorso ha annunciato un nuovo piano di acquisti di Treasuries che non include i trentennali, il rendimento della scadenza lunga è passato da 3,84% a 4,16% in due giorni, mentre il rendimento del cinque anni è sceso da 1,26% a 1,01%, "uno scostamento veramente storico".

Lo spread tra i rendimenti del 10 anni US10YT=RR e del 30 anni US30YT=RR resta alto ma sotto il record di 159 punti base toccato ieri.

Intorno alle 15,05 italiane il prezzo del trentennale è in rialzo di 15/32 con un rendimento al 4,1%.

Il cinque anni US5YT=RR è piatto e rende l'1,12% mentre il decennale segna un modesto progresso di 2/32 con un rendimento del 2,55%.