Giochi, 60 mld raccolta in 2010, gettito 8,6-8,7 mld - Ferrara

martedì 9 novembre 2010 13:57
 

ROMA, 9 novembre (Reuters) - I giochi daranno allo Stato una raccolta nel 2010 di circa 60 miliardi (dai 54-55 dello scorso anno) con un gettito per lo Stato di 8,6-8,7 miliardi.

Lo ha detto Raffaele Ferrara, direttore generale dell'Amministrazione autonoma per i monopoli dello Stato, nel corso di una audizione questa mattina in commissione Finanze alla Camera.

"Il 2010 secondo le stime arriverà a una raccolta di circa 60 miliardi, in crescita rispetto ai 54-55 dell'anno scorso. Il gettito arriverà a 8,6-8,7 miliardi. E' la strada su cui dobbiamo proseguire", ha detto Ferrara.

"Alcuni settori come i concorsi pronostici sono in controtendenza, e ci sono dei segnali che ci preoccupano come il settore delle scommesse sportive. Nel 2010 probabilmente il segmento assicurerà la stessa raccolta del 2009. Ma negli ultimi mesi registriamo dei dati in controtendenza. C'è incertezza giurisprudenziale che permette a operatori stranieri di concorrere con i concessionari dello Stato. Gli operatori stranieri beneficiano oltretutto di trattamenti fiscali e amministrativi più favorevoli. Attendiamo di avere un quadro giurisprudenziale completo per prendere iniziative", ha aggiunto.

"Il bingo, grazie agli interventi normativi fatti l'anno scorso, sta registrando una crescita attorno ai 30 punti percentuali", ha detto Ferrara. "Era un segmento che da anni registrava incassi in calo. L'aumento della raccolta ha beneficiato di una diminuzione dell'aliquota. Ma il calo di entrate erariali è stato in parte attenuato dall'aumento della raccolta stessa, in parte dall'aumenti di altri imposte come l'Irpef e l'Irap".