PUNTO 1-Spread e Cds su bond paesi periferici in allargamento

martedì 9 novembre 2010 11:40
 

(Aggiunge quotazioni Cds, aggiorna quotazioni spread)

LONDRA, 9 novembre (Reuters) - Nuovo allargamento stamane per tutti i paesi periferici della zona euro, sia per lo spread sui rendimenti dei titoli di Stato sia per i Credit default swap, a fronte di un rialzo del Bund tedesco visto come investimento rifugio in un una nuova ondata di preoccupazione sui mercati per la situazione economica irlandese, ma anche spagnola e portoghese.

Il differenziale di rendimento tra Btp decennali e tedeschi si è allargato stamane di 5 punti base, fino a 170 punti base, il massimo da metà giugno, secondo dati TradeWeb. Alle ore 11,20 italiane lo spread si è ristretto a 167 pb.

In allargamento anche altri spread di paesi periferici.

Quello tra decennali irlandesi e tedeschi si è allargato stamane di 3 pb a un nuovo massimo storico di 571 pb prima di restringersi a 553 pb.

Analogo discorso per lo spread del Portogallo, salito di 13 pb a 461 punti base, nuovo massimo storico, per poi calare re a 339 pb. Il Cds a 5 anni del Portogallo ha segnato stamane un nuovo massimo storico di 480 pb, secondo dati Markit.

Questo significa che costa 480.000 euro per proteggere l'investimento di 10 milioni di euro in debito Portogherse dall'eventualità di un default sovrano.

Per la Spagna l'allargamento dello spread con la Germania è di 6 punti base a 208 pb, il massimo dall'inizio di giugno. Il differenziale è poi calato a 205 pb. Il Cds della Spagna è salito stamane di 11 pb a 277 pb, accumulando un rialzo di quasi 80 pb in due settimane.

"I paesi iberici stanno peggiorando significativamente, un andamento preoccupante per i membri dell'Unione europea" ha detto Gavan Nolan di Markit.

L'allargamento dei singoli paesi ha portato necessariamente a un ampiamento anche dell'indice iTraxx Sovx per l'Europa occidentale a un nuovo massimo storico di 180 pb (+3,5 pb), secondo dati Markit .