8 novembre 2010 / 14:59 / 7 anni fa

MPS cartolarizza per retail 1,5 mld mutui su immobili del gruppo

ROMA, 8 novembre (Reuters) - Il gruppo Monte dei Paschi (BMPS.MI) ha iniziato la vendita al pubblico di titoli derivanti dalla cartolarizzazione di 1,5 miliardi di mutui concessi alla società che ha acquisito i suoi immobili strumentali.

L‘operazione, che ha avuto la scorsa settimana l‘autorizzazione della Consob, fa parte della complessa struttura con cui Mps sta valorizzando 1,7 miliardi di immobili strumentali e su cui conta di ottenere un beneficio patrimoniale di circa 40 punti base a livello di Tier 1.

L‘offerta prevede, ed è la novità, la vendita dei titoli asset-backed Casaforte Classe A sul mercato retail per 1,5 miliardi, mentre è prevista, nell‘ambito della stessa operazione, anche l‘emissione di due classi subordinate di titoli destinate agli istituzionali.

Il titolo offerto al retail da oggi prevede una cedola semestrale fissa del 3% lordo su base annua, fino a giugno 2012, e, successivamente, una cedola semestrale variabile pari al tasso Euribor 6 mesi maggiorato dell‘1,05% lordo su base annua.

Casaforte Classe A è in collocamento fino al 17 dicembre 2010 e prevede, oltre alle cedole, un rimborso progressivo del capitale a partire da giugno 2014.

L‘emissione prevede un rimborso integrale e progressivo entro il 31 dicembre 2030, rendendo di fatto decennale la durata media attesa del titolo. E’ prevista, inoltre, l‘opzione di rimborso anticipato su iniziativa dell‘emittente, ad esempio in caso di vendita di immobili, a partire dal 31 dicembre 2020 e, successivamente, a scadenze prestabilite.

Nella nota Mps sottolinea “in un‘ottica di contenimento del profilo di rischio” il servizio di riacquisto a sostegno della liquidità. In particolare, “il prezzo del titolo sul mercato secondario sarà valorizzato allo spread equivalente di emissione: per effetto di tale servizio, sarà insensibile alle variazioni positive o negative di spread creditizio dei titoli ed in particolare ad eventuali variazioni del merito di credito dell‘Emittente o di Banca Monte dei Paschi di Siena”.

CESSIONE IMMOBILI STRUMENTALI PER ALZARE RATIO PATRIMONIALI

Mps ha ceduto nel 2009 un ramo d‘azienda con 683 immobili da 1,7 miliardi al consorzio Gestione Proprietà Immobiliari (GPI) in locazione alla banca Mps e altre società del gruppo.

Mps ha concesso a GPI un finanziamento per lo stesso importo garantito da ipoteca sul portafoglio immobiliare.

GPI incasserà gli affitti da Mps e dalle altre società del gruppo e con questi soldi ripagherà le rate del mutuo che ha acceso per finanziare l‘acquisto.

Banca d‘Italia ha chiesto a Mps di conoscere la nuova struttura del consorzio, per poter determinare l‘entità del beneficio patrimoniale che deriverà dalla plusvalenza che verrà incassata da Mps. Se l‘intera plusvalenza di oltre 440 milioni potrà essere messa a patrimonio il Tier 1 di Mps salirà di circa 40 punti base.

Oggi GPI è partecipata al 49% da Grapevine RE (di Sansedoni che fa capo a Fondazione Mps), al 30% da Axa (AXAF.PA), al 9,5% da Mediobanca (MDBI.MI) e all‘11,5% da Mps, ma per massimizzare il beneficio patrimoniale, Mps e gli altri azionisti riconducibili al Monte ridurranno la quota.

Secondo una fonte vicina all‘operazione l‘assetto definitivo, che verrà comunicato a Bankitalia e che mira a massimizzare il beneficio patrimoniale, vedrà l‘ingresso di società di facility management, tra cui Manutencoop, a cui farà capo circa l‘80% del capitale della società. Mediobanca (MDBI.MI), che ha organizzato l‘operazione, manterrà il suo circa 10% e l‘altro 10% verrà distribuito tra Mps, Sansedoni e Axa (AXAF.PA), socio e partner assicurativo di Mps.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below