Usa, Germania e Sudafrica criticano immissione liquidità Fed

venerdì 5 novembre 2010 18:06
 

BERLINO/JOHANNESBURG, 5 novembre (Reuters) - Germania e Sudafrica criticano duramente la recente decisione della Fed Usa di iniettare nuova liquidità nel sistema, scatenando malumori a livello globale sull'instabilità che l'inziativa Usa potrebbe generare sulle valute e sull'inflazione.

Oggi il ministro delle Finanze tedesco Wolfgan Schaeuble ha detto che non c'è un problema di scarsa liquidità e non è con una mossa del genere che gli americani "risolveranno i loro problemi".

La posizione del ministro tedesco è stata condivisa anche dal canceliere Angela Merkel che porterà il tema sulla politica monetaria Usa al tavolo del G20 della prossima settimana, secondo una fonte governativa.

Secondo il ministro delle finanze sudafricano Pravin Gordhan la decisione della Fed sulla seconda tornata di acquisti di titoli per un ammontare di 600 miliardi è stata presa senza tenere conto dell'impatto su altri paesi.

"La...decisione mina lo spirito di cooperazione multilaterale che i leader del G20 hanno cercato così duramente di conservare durante l'attuale crisi", ha detto il ministro. "E' anche in contrasto con lo spirito con il quale i ministri delle Finanze e governatori delle banche centrali del G20 nell'ultimo vertice della Corea del Sud", ha aggiunto.