Btp chiude sopra minimi, rientra da massimi seduta spread Bund

venerdì 5 novembre 2010 17:52
 

 MILANO, 5 novembre (Reuters) - Si risollevano dai minimi di
seduta i benchmark Btp al termine di una sessione caratterizzata
da una forte pressione sui periferici che porta a una forte
divaricazione degli spread di rendimento contro Germania.
 Guardando ai dati Reuters, rispetto ai 142 punti base della
chiusura di venerdì scorso il premio richiesto dagli investitori
per tenere questa sera in portafoglio il Btp settembre 2020
piuttosto che il Bund a identica scadenza è indicato a 156
centesimi, ben sotto i 165 toccati in seduta.
 "Una perdita di una dozzina di centesimi in una settimana è
in assoluto considerevole ma a confronto di quello che hanno
subito Irlanda, Portogallo e Grecia quasi sparisce" sintetizza
un trader.
 Prime vittime dei pesanti realizzi sull'insieme dei
'periferici' i governativi irlandesi decennali hanno inanellato
una serie di record storici nel differenziale contro Germania,
arrivato oltre 550 punti base, mentre il differenziale greco si
è riportato intorno al 9% e quello portoghese supera ampiamente
i quattro punti percentuali.
 Alcuni operatori sulla piazza londinese riferiscono intanto
di massicci acquisti di carta periferica - specie irlandese e
portoghese - da parte della Bce nel corso delle ultime sedute.
 Lo specalista di una primaria banca d'investimento parla di
acquisti che per un totale di 2 miliardi di euro.
 Sebbene risultino a venerdì scorso ormai tre settimane che
l'istituto centrale di Francoforte non procede a sottoscrizione
di bond europei su primario o secondario, il presidente Trichet
ha messo ieri bene in chiaro che il programma non è concluso,
precisando però che la Bce non si pone alcun obiettivo in
termini di spread.
 "Per i paesi periferici è stata una settimana davvero
pesante e non è detto che la banca centrale non sia concretamente
intervenuta... è la prima a stigmatizzare il problema della
crescita disomogenea tra i paesi" commenta l'operatore.
 In un'intervista a Reuters, il responsabile del dipartimento
Fmi che segue gli affari fiscali Carlo Cottarelli lamenta
"troppo pessimismo" degli investitori su mercati periferici come
Grecia, Irlanda e Portogallo.
 L'effetto delle voci di mercato consente intanto agli spread
dei periferici di ritracciare  dai massimi.
 Un impatto sul reddito fisso europeo esercita infine almeno
in parte la correzione dei Treasuries Usa seguita ai dati
decisamente migliori delle attese sugli occupati mensili di
ottobre, cresciuti oltre il doppio rispetto al consensus.

========================== 17,30 =========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      130,21  (-0,21)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      116,38  (-0,06) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    100,79  (-0,01)      2,014%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   100,99  (-0,07)      3,914% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   103,52  (+0,07)      4,833% 
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        13                 10
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       112                109
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       157                145
-livelli minimo/massimo           148,0-160,5       142,3-151,2
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      156                157
-livelli minimo/massimo           153,9-165,2       147,3-156,9
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       193                188
BTP 2/10 ANNI                         190                192,6 
BTP 10/30 ANNI                         91,9               89,3 
===============================================================