Clearnet potrebbe richiedere più depositi su debito Irlanda - FT

venerdì 5 novembre 2010 09:40
 

DUBLINO, 5 novembre (Reuters) - La cassa di clearing londinese LCH-Clearnet ha avvertito i propri membri che potrebbero essere obbligati a depositare più contante per negoziare in titoli del debito irlandese, scrive il Financial Times.

Il quotidiano spiega che l'avvertimento della clearing house è stato interpretato come il preludio a una richiesta formale la prossima settimana.

Una simile mossa avrebbe ripercussioni negative per il debito di Dublino che ieri ha annunciato tagli di spesa e aumenti d'imposta per 6 miliardi di euro entro il prossimo anno, la finanziaria più dura nella storia del paese, nell'estremo tentativo di convincere i mercati della propria affidabilità creditizia.

Tuttavia, l'Irish Times scrive oggi che il governo intende posticipare la pubblicazione di un piano quadriennale sui conti pubblici a dopo un voto per riempire un seggio parlamentare rimasto vacante, il prossimo 25 novembre.

Secondo il quotidiano il governo sta cercando di limitare il dissenso interno accorciando l'intervallo di tempo tra la pubblicazione del piano d'austerità pluriennale e la presentazione della finanziaria 2011 il 7 dicembre. Il dipartimento di Finanze irlandese non ha voluto commentare l'indiscrezione limitandosi a dire che il piano verrà presentato nel corso del mese.

Inizialmente le misure erano attese per metà novembre.