Giappone, nulla di fatto in banca centrale dopo annunci Fed

venerdì 5 novembre 2010 08:36
 

TOKYO, 5 novembre (Reuters) - Nulla di fatto al termine del meeting odierno di politica monetaria della Banca del Giappone.

L'istituto centrale - che aveva anticipato la decisione a oggi per poter eventualmente approntare risposte immediate alle mosse della Fed - ha deciso di non incrementare il prorio programma di acquisto di asset, tenendo la carta da giocare in eventuali situazioni future.

Inoltre, in linea con le attese, i tassi di rieferimento sono stati lasciati invariati a zero.

la BoJ è la terza grande banca centrale, dopo Bce e Bank of England ieri, che decide di non mutare la propria politica a seguito della decisione di martedì della Fed di lanciare il suo programma di quantitative easing, con acquisti di titoli di stato per 600 miliardi di dollari.

D'altra parte l'entità degli acquisti annuncati dalla Fed ha sostanzialmente confermato le aspettative di mercato, evitando così effetti troppo bruschi sul cambio, con un'ulteriore impennata dello yen, circostanza che invece avrebbe potuto forzare la mano alla banca centrale giapponese.

Il programma di acquisto asset della BoJ, annunciato il mese scorso, ammonta a 5.000 miliardi di yen (62 miliardi di dollari) e partirà all'inizio della prossima settimana. Riguarderà non solo titoli di stato ma anche titoli immobiliari (REITs) ed Etf legati alla borsa di Tokyo.