Treasuries Usa, timori inflazione colpiscono 30 anni dopo QE

giovedì 4 novembre 2010 13:31
 

LONDRA, 4 novembre (Reuters) - I titoli di Stato Usa a più lunga scadenza scontano i timori di un aumento dell'inflazione, secondo gli investitori possibile conseguenza del pacchetto di misure di allentamento quantitativo annunciate ieri dalla Federal Reserve.

"La Fed sta togliendo tutti freni per sollevare l'economia, compreso scoperchiare il vaso di Pandora", hanno detto gli analisti di Rabobank in una nota.

"La domanda principale è se la Fed sarà in grado di prevenire una spirale inflazionistica nel lungo periodo economicamente devastante", hanno aggiunto.

La strategia della Fed è di cercare di prevenire l'avvio di una spirale deflattiva fatta di un calo di retribuzioni, crescita e attività economiche. Secondo gli attori di mercato quindi una curva dei rendimenti più ripida sarà d'ora in poi la norma.

Intorno alle 13,10 il titolo a due anni US2YT=RR è piatto con rendimento allo 0,3316%. Se il decennale US10YT=RR guadagna 5/32 al 2,5612%, il trentennale US30YT=RR invece arriva a cedere 18/32 al 4,0844% con la curva dei rendimenti 10/30 che si è fatta più ripida con un'ampiezza di 152,3 punti base.