Enel centrerà obiettivo debito 2010 a 45 mld grazie Egp - AD

giovedì 4 novembre 2010 09:35
 

MILANO, 4 novembre (Reuters) - Enel (ENEI.MI: Quotazione) conferma L'obiettivo di ridurre l'indebitamento del gruppo intorno ai 45 miliardi di euro a fine anno grazie anche ai proventi derivanti dall'Ipo di Enel Green Power EGPW.MI, che oggi debutta in borsa, che saranno poco più di 2,6 miliardi.

Lo ha detto l'AD della società elettrica, Fulvio Conti, nella cerimonia a Piazza Affari per il primo giorno di quotazione di Egp.

"L'obiettivo di debito intorno ai 45 miliardi a fine anno è confermato grazie ai flussi di cassa e alla gestione dei capitali circolanti", ha sottolineato il manager. Riguardo alla quotazione di Egp, Conti ha poi sottolineato: "Penso che la greenshoe [che porterà il flottante a 32,5%] sarà esercitata e questo porterà l'incasso di poco sopra i 2,6 miliardi di euro".

Nonostante l'avvio negativo del titolo a Piazza Affari, l'AD di Enel si mostra fiducioso sulle potenzialità di crescita di titolo e società.

"Penso che, prezzato a 1,6 euro, Egp ha margini di poter crescere nel futuro a tale proposito il rendimento per un investitore privato che terrà i titoli in portafoglio per almeno un anno grazie a bonus share e dividendo sarà pari al 7%".