Legge stabilità, la Armosino (Pdl) dice che non la voterà

mercoledì 3 novembre 2010 19:20
 

ROMA, 3 novembre (Reuters) - L'ex sottosegretario alle'Economia ed ora presidente della Provincia di Asti Maria Teresa Armosino ha oggi fatto un duro intervento in commissione Bilancio alla Camera contro la legge di Stabilità per i tagli che attua agli enti locali, "senza distinguere fra enti virtuosi e non", annunciando che non voterà la legge.

"La legge così com'è non la voto. Se c'è la fiducia la voto, ma se non ci sono garanzie sugli enti locali la legge non la voto", ha detto la Armosino.

"Dal mio punto di vista non incide positivamente sul debito, anzi è anti-economica", ha aggiunto spiegando che quel che si fa con questi tagli "non è buona amministrazione, ma è nascondere la polvere sotto il tappeto. La trovo lesiva degli interessi del Paese".

"Resta fermo che sono d'accordo con la politica economica di questo governo e che sto bene dove sto, ma in questo caso si tratta di un discorso di realtà", ha concluso la parlamentare del Pdl che fu al Tesoro con Giulio Tremonti ministro.