PUNTO 2 - Legge Stabilità blindata, nuovo decreto tra 15 giorni

mercoledì 3 novembre 2010 19:27
 

(Aggiunge dichiarazioni Armosino e contesto politico)

ROMA, 3 novembre (Reuters) - Il governo blinda la legge di Stabilità e rimanda al decreto di metà novembre per il finanziamento di nuove misure.

La politica economica dell'esecutivo resta quindi improntata "al rigore e all'austerità", come ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, intervenendo a un convegno dello Ior, l'Istituto per le opere di religione.

Il suo vice, Giuseppe Vegas, ha dato parere contrario a quasi tutti gli emendamenti presentati in commissione Bilancio a Montecitorio alla legge di Stabilità (la nuova Finanziaria).

Passa solo un emendamento (primo firmatario il capogruppo Idv Antonio Bonghesi) che destina al fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato 1,3 milioni attualmente non utilizzati e iscritti nel fondo per l'ambiente.

Lo stop alle proposte di modifica alimenta le tensioni all'interno della maggioranza. Maria Teresa Armosino, deputata Pdl e in passato sottosegretario al Tesoro, ha annunciato che non voterà il provvedimento, ma solo l'eventuale fiducia durante l'esame in aula.

La Armosino critica soprattutto i tagli previsti per gli enti locali: "Dal mio punto di vista non incide positivamente sul debito, anzi è anti-economica".

Vegas ha replicato che non è possibile utilizzare la legge di Stabilità per "modificare i saldi o introdurre nuovi contenuti".   Continua...