UE, Juncker esorta Bce a parlare con una sola voce

lunedì 1 novembre 2010 11:36
 

BERLINO, 1 novembre (Reuters) - La Banca centrale europea dovrebbe parlare con una voce sola.

Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker in un'intervista a un quotidiano tedesco Die Welt.

I commenti di Juncker fanno seguito alla critica al programma Bce di acquisto di bond mossa dal presidente Bundesbank Axel Weber, membro del Consiglio direttivo della BCE, che innescato un rimprovero dal suo presidente Jean-Claude Trichet [ID: nSGE69G00A] [ID: nLDE69B266].

Juncker, che è primo ministro del Lussemburgo e presiede le riunioni dei ministri delle Finanze della zona euro, ha aggiunto che, su richiesta della Bce, aveva fatto in modo che vi fosse "una sorta di disciplina verbale" nell'ambito dell'Eurogruppo.

"Vorrei che fosse anche il caso della Bce" ha aggiunto.

Il meeting di politica monetaria della Bce di novembre si terrà giovedi. Si prevede che mantenga i tassi di interesse invariati all'1% per il 18mo mese di fila e che aspetti fino a dicembre per decidere se eliminare gradualmente le sue misure di sostegno monetario.