Consiglio Ue,parametri terranno conto finanza privata-Berlusconi

venerdì 29 ottobre 2010 15:44
 

BRUXELLES, 29 ottobre (Reuters) - A livello europeo ormai nel valutare la solidità di un Paese si tiene conto anche delle finanza privata oltre che dei parametri di finanza pubblica.

Lo ha detto il presidente del Consiglio parlando con i cronisti al termine del Consiglio Ue di ieri ed oggi a Bruxelles.

"Non si discute più sul fatto che i criteri per valutare lo stato di salute di un Paese non possono essere ridotti alla valutazione del debito pubblico, deve essere aggregato alla finanza privata di una Pease", ha detto Berlusconi.

Il presidente del Consiglio ha aggiunto che tutto questo fa sì che "ormai la valutazione che si fa in Europa sul rispetto dei criteri di Maastricht veda quindi debito pubblico e finanza privata" valutate contemporaneamente, ha aggiunto.

Rispondendo ad una domanda di un giornalista che parlava di "vaghezza" dei criteri adottati oggi dal Consiglio Ue relativi all'applicazione del concetto di debito privato, Berlusconi ha detto che il concetto "non è per niente lasco".