Zona euro, rischi periferici sono in contenimento -Padoan (Ocse)

venerdì 29 ottobre 2010 11:31
 

VENEZIA, 29 ottobre (Reuters) - I rischi associati al debito dei paesi periferici dell'area euro stanno diminuendo grazie alle misure adottate dai governi e la reazione dei mercati ne è la riprova.

A dirlo è Pier Carlo Padoan, capo economista dell'Ocse, a margine dei lavori di un convegno veneziano del Long Term Investors Club.

"I rischi Grecia, e con questo intendo i rischi dei paesi periferici, sono rischi che sono in fase di contenimento perché tutti questi paesi, a cominciare dalla Grecia, hanno messo in atto misure di aggiustamento fiscale molto severe e hanno cominciato a fare le riforme strutturali per sostenere la crescita", ha spiegato Padoan parlando ai giornalisti.

"I mercati li stanno osservando attentamente ma li stanno anche premiando. Nel caso della Grecia il premio al rischio è sceso e nel caso di altri paesi, come la Spagna, i mercati hanno reagito positivamente alle emissioni di titoli sovrani".