PUNTO 1-Disoccupazione,per Draghi sopra 11%,Tremonti conciliante

giovedì 28 ottobre 2010 16:33
 

(cambia titolo, accorpa pezzi e aggiunge contesto)

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - Il tasso di disoccupazione italiano - considerando anche i lavoratori in cassa integrazione e gli inattivi, cioè coloro che per sfiducia hanno smesso di cercare un'occupazione - supera l'11%, al livello della Francia e superiore a quello di Gran Bretagna e Germania.

E' l'analisi di Bankitalia, ribadita stamani dal governatore Mario Draghi nel suo intervento alla Giornata mondiale del risparmio.

La stima trova il placet del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che dice di condividere "l'espressione" usata dalla banca centrale.

Secondo Draghi "la condizione del mercato del lavoro è il tema centrale, da analizzare guardando a tutti gli indicatori e a tutte le buone fonti informative disponibili".

BOI: DISOCCUPAZIONE REALE SOPRA GB E GERMANIA

"Il tasso di disoccupazione ha raggiunto l'8,5% [dato Istat] delle forze di lavoro, fra le quali sono inclusi anche i lavoratori in nero. Per valutare più compiutamente la situazione del mercato del lavoro numerosi organismi statistici, nazionali e internazionali, utilizzano anche altre misure di sottoutilizzo della forza lavoro. Vengono conteggiati, assieme ai disoccupati, i lavoratori assistiti da strumenti quali la Cig, quelli che sarebbero disponibili a lavorare ma non cercano più attivamente un impiego perché disperano di trovarne uno, quelli forzosamente occupati a tempo parziale, pur desiderando un lavoro a tempo pieno", premette il governatore.   Continua...