Fondi pensione, Sacconi per reversibilità e fondo di garanzia

mercoledì 27 ottobre 2010 15:51
 

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - I fondi pensione italiani sono stabili nonostante la crisi ma serve maggiore flessibilità che incentivi l'adesione da parte dei lavoratori e un fondo di garanzia che li tuteli.

"Abbiamo affrontato i due anni di crisi con una ottima stabilità dei fondi pensione. La gestione prudenziale dei fondi si è rivelata assolutamente positiva e tale da farci sperare di alimentare un circolo di fiducia all'adesione ai fondi", ha detto il ministro rispondendo ad una interrogazione parlamentare.

"Vogliamo promuovere la creazione di un fondo di garanzia dei fondi pensione sostenuto da fondi partecipanti sul modello del fondo interbancario di garanzia su depositi, vogliamo sviluppare l'attività di vigilanza come strumento di garanzia e diffondere una cultura previdenziale" che incentivi le adesioni.

Per il ministro è poi oppurtuno "riflettere insieme con le parti sociali su regole più flessibili per incoraggiare le scelte che non devono essere definitive pensando all'introduzione di elementi di reversibilità periodica".

Nel biennio 2008-2009, secondo la Covip, il rendimento dei fondi pensione è stato negativo ad eccezione di un +1,7% di quelli negoziali, a fronte di un +4,7% del Tfr. L'adesione ai fondi è attualmente intorno al 20%.