Portogallo, salta accordo maggioranza/opposizione su manovra

mercoledì 27 ottobre 2010 13:05
 

LISBONA, 27 ottobre (Reuters) - I socialdemocratici, all'opposizione in Portogallo contro un governo socialista ormai di minoranza, hanno interrotto la trattative chiave sulla legge finanziaria 2011.

Lo riferiscono funzionari Psd.

"I negoziati sono terminati e non c'è accordo" dice un portavoce dell'opposizione.

I socialdemocratici potrebbero così votare contro la manovra in parlamento, bloccandone il passaggio fino ad arrivare a una crisi politica dai potenziali effetti assai negativi sui costi della raccolta.

Sul mercato dei titoli di Stato il differenziale di rendimento tra il decennale portoghese e la controparte tedesca si allarga così di 4 centesimi a 325 punti base, dopo un minimo di seduta a 312 tick.

Un primo voto del parlamento sulla finanziaria 2011 è in agenda per il 3 novembre prossimo. L'emittente televisiva locale 'Sic' annuncia per questa sera alle 21 una dichiarazione dei leader Psd.