Irlanda, misure di austerità peseranno sul 2011

mercoledì 27 ottobre 2010 12:54
 

MILANO, 27 ottobre (Reuters) - L'Irlanda renderà effettivi il prossimo anno una larga parte dei tagli alla spesa e l'aumento delle tasse già programmati.

Lo ha detto il primo ministro irlandese Brian Cowen.

Il governo irlandese ieri, in tarda serata, ha annunciato che avrebbe raddoppiato i tagli al bilancio fino a 15 miliardi di euro per portare il proprio deficit, al momento il peggiore dell'Unione Europea, sotto il 3% del Pil entro il 2014.

"Si basa sull'assunzione che l'aggiustamento di bilancio sarà in qualche modo spostato nel 2011 e contemplerà più tagli alla spesa che innalzamento delle tasse" ha detto Cowen.

Il primo ministro ha inoltre detto di aspettarsi che la bilancia dei pagamenti torni in surplus il prossimo anno e che i tagli alla spesa pubblica temporaneamente incideranno sulla crescita economica.