Commissione Ue vorrebbe meccanismo crisi senza modifica trattati

martedì 26 ottobre 2010 13:39
 

BRUXELLES, 26 ottobre (Reuters) - La Commissione Ue preferirebbe creare un meccanismo permanente di risoluzione delle crisi senza modificare i trattati Ue. A dirlo è il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn.

Germania e Francia hanno chiesto modifiche del trattato Ue per definire un meccanismo di risoluzione che sostituisca l'attuale sistema di fondi di emergenza predisposti per la Grecia e il resto della zona euro, sistema destinato a terminare nel 2013.

"Preferiremmo farlo senza cambiare i trattati", ha detto Rehn ai giornalisti.

Una modifica dei trattati richiederebbe l'approvazione di tutti e 27 gli stati membri e potrebbe presentare degli scogli insormontabili.

"Stiamo esplorando le possiblità e i vincoli legali, ma non vogliamo escludere una modifica dei trattati in merito al meccanismo di risoluzione delle crisi".

Secondo Rehn la cosa chiave è che un meccanismo di questo tipo sia efficace nel fornire stabilità finanziaria e minimizzare i rischi di azzardo morale per i governi.

Rehn ha poi indicato la sua riluttanza verso un'altra proposta tedesca, quella di privare dei diritti di voto i paesi che violano le regole di bilancio Ue.

"Il mio personale punto di vista sulla sospensione dei diritti di voto è che non sia necessariamente in linea con l'idea di un'Unione sempre più stretta, idea che è invece nel trattato dell'Unione europea", ha detto il Commissario.

Secondo Rehn i leader del G20 che si incontreranno in novembre dovrebbero definire di comune accordo delle raccomandazione indirizzate ai paesi in surplus o disavanzo su come affrontare i propri squilibri macroeconomici.

In precedenza Rehn aveva affermato che i mercati finanziari sono inclini a eccessi di volatilità e che gli squilibri globali ostacolano la ripresa e frenano la creazione di posti di lavoro.

Rehn ha ribadito la propria convinzione che i problemi del debito della zona euro verranno risolti senza alcuna ristrutturazione.