Efsf, no emissione bond a meno di richieste aiuto stati -Regling

martedì 26 ottobre 2010 10:26
 

BRUXELLES, 26 ottobre (Reuters) - La European Financial Stability Facility, un fondo di emergenza della zona euro per paesi tagliati fuori dai mercati, non ha in programma di raccogliere denaro a meno che non ci sia una richiesta di un governo della zona euro. Lo ha detto l'AD di Efsf Klaus Regling.

"Non finanzieremo in via preventiva", ha detto oggi Regling in una conferenza stampa sui bond a Bruxelles, alla domanda se Efsf emetterà una piccolo ammontare di bond semplicemente per essere presente sul mercato.

Per aiutare un paese della zona euro, l'Efsf emetterebbe sul mercato bond sostenuti da un capitale fino a 440 miliardi di euro, garantito dai governi della zona euro.

Per avere accesso ai finanziamenti dell'Efsf, ha detto Regling, un paese della zona euro dovrebbe pagare tassi di interesse simili a quelli pagati dalla Grecia sulla base del suo programma di finanziamento d'emergenza da 110 miliardi di euro.