Btp misti in chiusura, accorciano ritardo su Bund decennale

mercoledì 20 ottobre 2010 17:54
 

 MILANO, 20 ottobre (Reuters) - Riducono le distanze contro
Bund i benchmark Btp, sul finale di una sessione dai volumi
sottili nel cui pomeriggio le vendite si sono concentrate sulla
carta tedesca a vantaggio di Italia e altri periferici.
 Allargando lo sguardo, la nuova rapida caduta del dollaro
mette le ali a Wall Street a scapito degli investimenti rifugio
e si evidenzia una ritrovata - anche se ancora modesta -
propensione al rischio.
  Sulla curva tedesca si segnala intanto una riduzione del
differenziale tra tassi sul segmento 2/10 anni a riflesso della
prospettiva di un intervento sia pur graduale ma restrittivo sul
costo del denaro - o per lo meno sull'accesso al credito - in
Europa a differenza che negli Usa.
 In un'intervista a 'Il Sole - 24 Ore' di oggi il consigliere
esecutivo Bce Juergen Stark torna sulla possibilità per la Bce
di intervenire direttamente sui tassi anche prima di aver
perfezionato la graduale rimozione delle misure 'non standard' a
sostegno della liquidità.
 Un temporaneo brivido al nercato del debito europeo arriva
anche da Lisbona, che ha annunciato un leggero slittamento del
primo voto sulla finanziaria - dal 29 ottobre al 3 novembre -
dopo le condizioni poste dall'opposizione, anche se il
cambiamento della tempistica viene ufficialmente attribuito al
calendario del consiglio europeo di fine mese cui parteciperà il
premier José Socretes.
 "Qualche palpito nella prima parte della seduta per le
notizie dal Portogallo, il rimpasto del governo spagnolo e i
timori per la delicata situazione politica in Belgio" sintetizza
un trader.
 "Nel pomeriggio le vendite si sono invece concentrate su
Germania, permettendo un buon rientro degli spread, Italia in
testa, ma i volumi hanno subito una decisa caduta".
 La forchetta di rendimento tra il decennale italiano e la 
controparte tedesca si restringe in chiusura fino in area
131/132 secondo gli schermi Reuters YLDS5, portandosi sui
minimi intraday.
 Sulla curva italiana meno marcato rispetto a quello tedesco
il restringimento dello spread 10/2 anni, mentre bene fa la
scadenza trentennale.
 
=========================== 17,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      129,98  (-0,25)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      117,76  (-0,12) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,30  (-0,07)      1,718%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,23  (-0,10)      3,761% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   105,90  (+0,28)      4,686% 
===================== SPREAD (PB) =============================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         7                 12
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        80                 81
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       131                134
-livelli minimo/massimo           130,2-137,2       128,5-135,4
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      136                138
-livelli minimo/massimo           135,5-142,7       133,4-138,4
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       165                166
BTP 2/10 ANNI                         204,3              207   
BTP 10/30 ANNI                         92,5               95,4

===============================================================