Btp chiudono in calo su collocamento Ccteu, spread invariato

martedì 19 ottobre 2010 17:37
 

 MILANO, 19 ottobre (Reuters) - I Btp chiudono la seduta in
flessione: dopo una mattinata di segni positivi le vendite
prendono il sopravvento in concomitanza con l'apertura da parte
del Tesoro del libro ordini per il nuovo Ccteu 2017.
 "L'offerta del nuovo titolo ha pesato sul comparto e il Btp
ha ritracciato dopo una buona performance iniziale", spiega un
trader da Milano. 
 Nel pomeriggio lo spread Btp-Bund azzera il restringimento
realizzato nella prima metà della giornata, nonostante l'indice
Zew tedesco e successivamente il dato sull'avvio dei cantieri
abitativi negli Usa, entrambi superiori alle previsioni, abbiano
spinto i futures sul Bund sui minimi dell'utimo mese.
 "Alla fine sulla Germania è un nulla di fatto, ma, aldilà
del collocamento [del Ccteu] il trend rimane quello positivo
degli ultimi giorni" prosegue il trader. "La sensazione è che
nelle ultime settimane le prospettive finanziarie dei paesi
periferici siano migliorate".
 Il differenziale di rendimento tra governativo italiano e
tedesco sulla scadenza decennale termina la seduta in area
134-135 punti base, su schermi Reuters YLDS5, in linea con i
134 di ieri. In mattinata lo spread era sceso fino a 128 punti
base, ai minimi da 10 agosto scorso. 
 "Si è vista una tendenza all'appiattimento della curva sul
tratto 10-30 anni, insieme a un rafforzamento relativo sul 2 e
sul 5 anni" aggiunge il trader. "Il ritracciamento è proprio
concentrato sul decennale, non a caso una delle scadenze più
assimilabili al nuovo Ccteu".
 
 ITALIA LANCIA NUOVO CCTEU
 A pochi minuti dalla chisura del book, secondo quanto
riferito a Reuters da fonti vicine all'operazione, gli ordini
per il nuovo Ccteu 2017 si aggiravano attorno ai 5,5 miliardi di
euro, mentre il rendimento è stato rivisto a 83 punti base punti
base sopra l'Euribor a 6 mesi da una prima stima di 83-87 pb
sopra il tasso di riferimento, successivamente limata a 83-85.
 "Le indicazioni che giungono sono per una domanda di alta
qualità, superiore anche rispetto al primo Ccteu. Si parla di
investitori di rilievo, capaci di mantenere posizioni stabili"
spiega un operatore.
 Le attese di mercato sono per un'offerta finale compresa tra
i 3 e i 5 miliardi. Il nuovo titolo può essere acquistato anche
portando in concambio alcuni vecchi Cct in circolazione: il
dicembre 2014, il settembre 2015 e il luglio 2016. 
 Il Tesoro ha inaugurato questa categoria di titoli, che
sostituisce il vecchio Cct indicizzato ai Bot, lo scorso giugno
con un collocamento da 5 miliardi sulla scadenza quinquennale. A
oggi, dopo le varie riaperture, il Ccteu 1/12/2015 conta su un
outstanding di oltre 14 miliardi.
 Il Ccteu sta incontrando il sostanziale interesse del
mercato sia per il contesto attuale di tassi interbancari in
salita sia per la scarsa offerta di strumenti equivalenti da
parte degli altri emittenti europei.
 "È uno strumento nuovo, una volta che verrà capito potrebbe
trovare numerosi utilizzatori" aggiunge l'operatore.
 
 SPAGNA E GRECIA, RENDIMENTI IN CALO SU ASTE A BREVE
 Costi di finanziamento del debito in calo per Spagna e
Grecia, entrambe protagoniste, questa mattina, di aste sulle
scadenze brevi.
 "C'è stata molta domanda e, a meno di notizie negative nelle
prossime settimane, sono piuttosto ottimista sui periferici, sul
breve e sull'extra-lungo" commenta un trader da Madrid. "Gli
spread si stanno stringendo e la situazione sta migliorando
molto più rapidamente di quanto potessi pensare solo due mesi
fa".
 La Spagna ha collocato 6,4 miliardi di euro sulle scadenze a
12 e 18 mesi, con rendimenti in discesa rispettivamente
all'1,842% e al 2,009%.
 La Grecia ha invece messo sul mercato nuova carta a 13
settimane per 1,17 miliardi di euro, con rendimento al 3,75% dal
3,98% dell'asta precedente. Metà del collocamento è stata
coperto da investitori esteri, a quantio riferito dall'agenzia
del debito greca.
 In Portogallo invece, dopo settimane di contrasti, sono
giunti nelle ultime ore importanti segnali d'apertura da parte
dell'opposizione sulla manovra di risanamento fiscale elaborata
dal governo. L'appoggio dell'opposizione è fondamentale per
l'approvazione delle miusre da parte del parlamento di Lisbona.
 
=========================== 17,15 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      130,21  (-0,35)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      117,84  (-0,43) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,37  (-0,06)      1,679%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,33  (-0,33)      3,749% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   105,62  (-0,33)      4,703% 

======================== SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        12                 19
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        81                 80
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       134                134
-livelli minimo/massimo           128,5-135,4       131,1-134,8
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      138                138
-livelli minimo/massimo           133,4-138,4       131,2-142,7
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       166                168
BTP 2/10 ANNI                         207,0               --   
BTP 10/30 ANNI                         95,4               97,4 
===============================================================