PUNTO 1 - Fonsai, sì vendita Liguria-Sasa, no a svendita - AD

martedì 19 ottobre 2010 17:50
 

(aggiunge commenti Marchionni)

MILANO, 19 ottobre (Reuters) - Fondiaria-Sai FOSA.MI intende cedere il polo assicurativo Liguria-Sasa, ma solo se a un prezzo ritenuto congruo, e non esclude, altrimenti, di tenerlo nel proprio perimetro lavorando per migliorarne le performance, visti i segnali di progresso del mercato.

Lo ha detto l'AD Fausto Marchionni a margine di un convegno.

"Non escludo che si concluda anche a breve, se il prezzo sarà interessante, altrimenti lo efficienteremo", ha risposto Marchionni a chi gli chiedeva un aggiornamento sulla vendita di Liguria-Sasa.

"In sostanza vendere sì, svendere no. Bisogno di vendere no, piuttosto la sistemiamo", ha aggiunto sottolineando un interesse allo "snellimento del perimetro" ma anche a una cessione "solo a prezzi interessanti".

Marchionni ha spiegato che "il mercato, dato che nulla è immobile, neanche le strategie, si sta muovendo e abbiamo visto che questo polo tutto sommato non è così male".

La vendita di Liguria Sasa non è urgente per Fonsai, ragione per cui l'AD non dà indicazioni sui tempi di un'eventuale cessione. "Visto che non ho questa esigenza, quando arriverà l'offerta giusta si chiuderà".

Sui tempi della ristrutturazione dei debiti a monte del gruppo Premafin, che fa capo alla famiglia Ligresti, Marchionni ha detto che "più che tempi stretti penso siano abbastanza brevi". "Sono quelle cose che richiedono attenzione e richiedono il loro tempo", ha aggiunto.

Il manager ha poi sottolineato, "parlando a titolo personale", che il recente ingresso di Vincent Bollorè in Premafin con il 2,4% "è un sicuramente un segnale di fiducia nel gruppo".