Sia-Ssb punta a crescita ricavi 2013 di 11% - piano industriale

martedì 19 ottobre 2010 16:29
 

MILANO, 19 ottobre (Reuters) - Sia-Ssb ha in programma di ampliare le quote di mercato in Italia e all'estero attraverso alleanze e operazioni societarie e punta a raggiungere un obiettivo di crescita dei ricavi per il 2013 dell'11% a 369 milioni.

E' quanto emerge dal nuovo piano industriale 2011-2013 del gruppo, presentato oggi dall'amministraote delegato Massimo Arrighetti e già approvato dal Cda.

"Con il nuovo piano Sia-Ssb punta a diventare uno dei protagonisti a livello europeo nei sistemi di pagamento, aumentando le quote di mercato sia in Italia che in Europa, anche attraverso la ricerca di alleanze strategiche e operazioni societarie" dice la nota della socetà.

Il piano industriale punta per il 2013 a un ritorno sul capitale del 16%, rispetto al 3% previsto per il 2010.

In particolare, la crescita sul mercato domestico sarà perseguita attraverso "l'ampliamento della gamma di offerta per le banche, nazionali e multinazionali, a partire dai servizi di incasso e pagamento, il core business della società".

Sia-Ssb punterà inoltre sul settore corporate e sulla pubblica amministrazione, tenendo anche conto della recente apertura del mercato dei servizi di pagamento a soggetti non bancari.

Quanto poi all'Europa, il piano prevede l'attenzione ai servizi di 'processing' delle carte di pagamento in Europa orientale e occidentale, "dove il volume delle transazioni cresce del +4,5% l'anno, con circa 45 miliardi di operazioni stimate nel 2013" dice la nota.

Inoltre la società punterà anche sullo sviluppo di nuovi servizi di rete per le istituzioni centrali con una spesa IT prevista al 2013 in aumento del 104%.