Btp misti, spread su Bund sotto 130 pb, pressioni sul breve

martedì 19 ottobre 2010 12:38
 

 MILANO, 19 ottobre (Reuters) - Btp poco mossi a metà
mattinata, in parziale frenata dopo una prima parte della seduta
di segno positivo, sempre nell'ambito di una fase di rinnovato
interesse del mercato per il debito periferico.
 "Il trend per l'Italia e la periferia è decisamente positivo
da alcune settimane", spiega il trader di una banca italiana.
"In assoluto la situazione è ancora delicata, ma più serena
rispetto a un mese fa".
 Stringe lo spread Italia-Germania, in particolar modo dopo
la diffusione dell'indice Zew tedesco di ottobre, migliore delle
attese, che ha spinto i futures sul Bund sui minimi di seduta.
 "La novità è che il Btp riesce ad approfittare del
ritracciamento del Bund, cosa che non succedeva nelle settimane
scorse" prosegue il trader. "Altro elemento positivo è il
ritorno della domanda estera sul debito italiano, recentemente
abbastanza latitante, abbiamo visto segnali di interesse
dall'Asia, soprattutto Cina e Giappone".
 Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sulla scadenza
decennale è sceso, su schermi Reuters YLDS5, fino a quota 128
punti base, ai minimi da 10 agosto scorso. A fine mattinata
tratta in area 130-131 pb, contro i 134 di ieri pomeriggio in
chiusura.
 "Siamo partiti stamane con qualche pressione sul breve, che
poi si è estesa anche al tratto decennale, anche se sulla curva
Btp resta un certo flattening" spiega un operatore.
 
 SPAGNA E GRECIA, RENDIMENTI IN CALO SU ASTE A BREVE
 Mattinata d'aste sul breve termine per Spagna e Grecia.
 Madrid ha collocato 6,4 miliardi di euro complessivi di
nuova carta a 12 e 18 mesi, con rendimenti in discesa su
entrambe le aste, rispettivamente all'1,842% e al 2,009%.
 Costo del debito in diminuzione anche per la Grecia che ha
collocato 1,17 miliardi di euro del suo titolo a 13 settimane,
con rendimento al 3,75% dal 3,98% dell'asta precedente.
 Secondo l'agenzia del debito greca metà del collocamento è
stata coperta da investitori esteri.
 "Mi pare che per ora la situazione finanziaria di paesi come
Portogallo, Irlanda o Grecia si sia stabilizzata e questo dà
tranquillità a tutto il segmento periferico, il trend positivo
potrebbe continuare fino alla fine dell'anno" spiega un
operatore.
 Sul fronte portoghese, intanto, sono arrivati segnali
d'apertura dall'opposizione sulla manovra di risanamento fiscale
elaborata dal governo, dopo settimane di contrasti. L'appoggio
dell'opposizione è fondamentale per l'approvazione delle miusre
da parte del parlamento di Lisbona.
 
=========================== 12,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      130,14  (-0,42)
FUTURES BTP DIC.     FBTPZ0      118,16  (-0,09) 
BTP 2 ANNI (LUG 12)  IT2YT=TT    101,37  (-0,06)      1,679%
BTP 10 ANNI (SET 20) IT10YT=TT   102,51  (-0,15)      3,727% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT   106,05  (+0,10)      4,677% 

======================== SPREAD (PB) ===========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        11                 19
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        79                 80
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       131                134
-livelli minimo/massimo           128,5-133,2       131,1-134,8
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      135                138
-livelli minimo/massimo           133,4-137,7       131,2-142,7
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       163                168
BTP 2/10 ANNI                         204,8               --   
BTP 10/30 ANNI                         95,0               97,4 
===============================================================