Eurogruppo, al via riunione prima di 'task force' patto

lunedì 18 ottobre 2010 10:45
 

LUSSEMBURGO, 18 ottobre (Reuters) - Si è aperta la prima parte della riunione informale dei sedici ministri finanziari della zona euro, cui seguirà l'ultima riunione della cosiddetta 'task force' Van Rompuy, gruppo di lavoro a ventisette chiamato a esaminare le proposte della Commissione per modificare il patto di stabilità.

Entrando alla spicciolata preceduti dal presidente della Bce Jean-Claude Trichet, nessuno dei ministri dei sedici responsabili alle Finanze si è soffermato sui temi della riunione.

A sottolineare l'importanza dell'appuntamento odierno è invece il commissario Ue per gli Affari economici e monetari Olli Rehn.

"Tra oggi e domani abbiamo una serie di riunioni importanti... il tema chiave è certamente quello di rilanciare e rafforzare la fiducia nell'economia europea" dice il commissario, la cui squadra ha perfezionato a fine settembre le proposte dell'esecutivo al vaglio dei ministri.

"E' il momento della verità per i paesi della zona euro: devono dimostrare di essere concretamente a favore o contro un rafforzamento della governance economica. Punti chiave delle proposte sono un'effettiva messa in atto del meccanismo di vigilanza e il focus su debito... si tratta della cartina tornasole per valutare la serietà sulla governance economica" dice alla stampa.

Laconico come spesso avviene il ministro italiano.

"Andate a casa" invita i giornalisti Giulio Tremonti, di cui pare in forse la permanenza ai lavori dell'Ecofin di domani.

Tra le poche a rivolgersi ai giornalisti il ministro spagnolo Elena Salgado, secondo cui Eurogruppo e 'task force' si appresterebbero ad accogliere tutte le richieste di Madrid in materia di revisione del patto.

"Vedremo oggi approvate tutte le nostre tesi: nessuna perdita del diritto di voto... tra le possibili sanzioni non si citano i fondi strutturali e quanto agli squilibri macro, quello che si sanzionerà sarà la ripetuta violazione delle raccomandazioni del consiglio" spiega.   Continua...